home > bloc-notes. appunti, letture e visioni sul vino > ricettario tradizionale di voghera e dell’oltrepò pavese

Stampa

[0] Commenti

Bloc-notes. Appunti, letture e visioni sul vino

Ricettario tradizionale di Voghera e dell’Oltrepò Pavese

di Céline Dissard Laroche - 16 maggio 2017 © AisLombardia.It RIPRODUZIONE RISERVATA

Un ricettario non si legge tutto d’un fiato. Un ricettario lo consulti, lo metti via, lo usi di nuovo per rinnovare la memoria, per stupire gli amici, per avere un’idea quando l’idea non c’è.

RicettarioTradizionalediVogheraIl «Ricettario tradizionale di Voghera e dell’Oltrepò Pavese», curato da Elisabetta Balduzzi e Guido Conti per la Libreria Ticinum Editore, con la sua selezione di 148 ricette non si sottrae a questa modalità d’uso, ma è anche qualcosa in più. È un concentrato della passione per un territorio, l’Oltrepò Pavese, in cui l’antropologia si rispecchia pienamente in una gastronomia costruita sulla tradizione popolare e contadina. È un elenco di ricette in cui trovare, dentro piatti dagli ingredienti poveri e dai sapori ricchi, la storia e la geografia dei luoghi.

Ricette delle tradizioni che, guardate con occhi profani, regalano perle di «esotismo»: dal «Collo di gallina ripieno» al «Risotto con la tinca», dalle «Rane fritte» alla «Zuppa di gamberi di fiume». Insieme alle scoperte, anche la conferma dell’indissolubile legame che questa terra, la sua storia e la sua gastronomia hanno con il vino. L’abbinamento delle ricette con il vino del territorio, affidato ad un enologo esperto come Mario Maffi, è l’elemento distintivo e qualitativo di questo libro. Una scelta che potrebbe sembrare restrittiva ma che invece non annoia, anzi, incuriosisce, mettendo in luce un appassionato abbinamento vino/cibo, a volte poetico e creativo ma sempre rigoroso e documentato.

Talvolta così rigoroso, così rispettoso del cibo, del vino e della nostra esperienza di lettori/degustatori da dire senza infingimenti, che «solo l’acqua può attenuare il sapore deciso e aggressivo del pesce in carpione; per gli amanti del buon vino non è proponibile alcun abbinamento». Se questo ricettario offre molteplici chiavi di letture del territorio, è sicuramente nei «consigli dell’enologo» che sono distillate la storia e la ricchezza enogastronomica dell’Oltrepò Pavese. Non perdeteveli.

Ricettario tradizionale di Voghera e dell’Oltrepò Pavese
A cura di Elisabetta Balduzzi e Guido Conti
Libreria Ticinum Editore, 2016
270 pagine

 

Commenta la notizia

[0] Commenti

Inviaci il tuo commento su questo articolo e condividi il tuo punto di vista con tutti gli altri lettori.

Se ancora non l'hai fatto registrati oppure accedi inserendo la tua mail e la tua password.