home > news dai consorzi della lombardia > lugana. anteprima annata 2015 a lazise

Stampa

News dai Consorzi della Lombardia

Lugana. Anteprima annata 2015 a Lazise

di Redazione - 03 marzo 2016 © AisLombardia.It RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 6 e lunedì 7 marzo a Lazise, in provincia di Verona, è la volta del Lugana. Due chef interpreteranno il coregone-lavarello in abbinamento con il vino bianco delle argille. Sarà anche la prima uscita pubblica del nuovo Consiglio Direttivo del Consorzio che ha riconfermato per 3 anni il presidente Luca Fomentini

Anteprima Chiaretto Lugana e BardolinoProsegue la lunga stagione delle cosiddette "anteprime" in giro per l'Italia, dopo il classico appuntamento veronese di gennaio con l'Amarone e la lunga settimana di febbraio che ha visto il sangiovese protagonista prima in Toscana e poi in Romagna. Ed ora è tempo anche di Lugana, che quest'anno si presenterà a Lazise domenica 6 e lunedì 7 marzoinsieme con la presentazione della nuova annata del Bardolino e del Chiaretto.  

L’evento segna anche la prima uscita pubblica del nuovo Consiglio Direttivo del Consorzio, composto, per la categoria viticoltori da Filippo Bottacini (Az. Corte Sermana), Sonia Brunello (Az. Brunello), Francesco Franzoni (Az. Demesse nuove) ed Emanuele Urbani (Az. Garbella di Urbani Vittorino); per la categoria vinificatori Fabio Contato (Az. Cà Maiol), Francesco Mascini (Az. Citari), Massimo Sbruzzi (Az. Feliciana) e Fabio Zenato (Az. Le Morette); per la categoria imbottigliatori Giorgio Cristoforetti (Az. Delibori), Igino Dal Cero (Az. Cà dei Frati), Luca Formentini (Az. Selva Capuzza), Francesco Montresor (Az. Ottella), e Alberto Zenato (Az. Zenato srl).

Alla guida ancora per 3 anni riconfermato il Presidente Luca Formentini che sarà affiancato da 3 vice presidenti Francesco Montresor, Fabio Contato e Igino Dal Cero.

Tra le novità di quest'anno anche il confronto tra due chef alle prese con il pesce dai due nomi, il coregone lavarello. L'idea del confronto fra chef è stata lanciata Carlo Veronese, direttore del Consorzio del Lugana: se il Lugana è, infatti un po’ lombardo e un po’ veneto (la zona di produzione è a cavallo fra le due regioni), c’è nelle acque gardesane un salmonide che è noto come coregone fra i bresciani e come lavarello tra i veronesi. Stesso pesce, due nomi diversi, e due cuochi, Andrea Costantini e Enzo Ninivaggi, che lo interpretano per esaltare il Lugana accanto alla cucina gardesana.

I loro piatti saranno proposti alla stampa in arrivo da ben venticinque paesi del mondo, e i suggerimenti dei due interpreti della cucina lacustre sono un ottimo riferimento per chi volesse provare uno degli abbinamenti “classici” del Lugana, quello col pesce di lago.

Per maggiori informazioni clicca qui

Fonte news: Consorzio Tutela Lugana