home > racconti dalle delegazioni > quando cibo e vino rendono tutti concordanti

Stampa

Racconti dalle delegazioni

Quando cibo e vino rendono tutti concordanti

di Daniela Barcella - 28 giugno 2018 © AisLombardia.It RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo scorso 20 giugno 70 tra sommelier ed appassionati sono stati presenti alla bella serata organizzata da AIS Bergamo con protagoniste carni pregiate in abbinamento a vini del territorio, condotta da Guido Invernizzi.

Ci sono vini che non si incontrano frequentemente e non fanno spesso parte del nostro quotidiano. Ci sono cibi, vere eccellenze, che assaggiamo e riassaggiamo con entusiasmo e soddisfazione. Ci sono momenti nei quali stare insieme e condividere diventa un’esperienza da portarsi a casa, aspettando la successiva, festosa occasione.

Tutto questo è stato solo una piccola parte di quanto è accaduto alla Trattoria Falconi di Ponteranica, lo scorso 20 giugno. La frizzante accoglienza della Delegata Roberta Agnelli che con la collaborazione di Luigi Mascheretti e Alberto Orlandi ha curato l’evento, ci ha subito introdotti. Un mirabile Guido Invernizzi ci ha condotti nell’assaggio non solo dei vini, ma anche del loro abbinamento al piatto. Ci ha parlato della vendemmia a strappo dell’Asprinio di Aversa, dell’afrodisiaca speziatura del Pelaverga, delle tre fermentazioni della Vernaccia di Serrapetrona, della rosata particolarità dell’Aglianico, della Toscana fuori dai soliti noti del Carmignano, della piacevolezza della Malvasia di Castelnuovo.

Serata Ais Bergamo vino e carne

Con lui Marco, storico sommelier AIS nonché patron della Trattoria Falconi, con la sua esuberanza ci ha sapientemente raccontato i piatti che si sono rivelati, prima alla vista e poi all’assaggio, davvero emozionanti.

Ad affiancarlo, con straordinari risultati, il fratello Giorgio, Chef della Trattoria. L’incantevole dehor del locale ha ospitato settanta felici prima, e festosi poi, sommelier e appassionati. La presenza del neoeletto Presidente AIS Lombardia, Hosam Eldin Abou Eleyoun, ha regalato una nota di gioiosa ufficialità alla serata. Considerevole anche la conclusione, con l’allestimento del tavolo dei distillati offerti da ADID.

Credit foto: Mattia Asperti