Champagne Jacquart: una degustazione a tutto tondo

Champagne Jacquart: una degustazione a tutto tondo

Giovedì 14 febbraio approfondiremo la conoscenza della Maison Jacquart grazie alla collaborazione dell'importatore Rinaldi 1957. Cinque vini in degustazione, illustrati dal sommelier Luisito Perazzo

INFORMAZIONI

Milano

Giovedì 14 Febbraio 2019

Milano, Hotel The Westin Palace, Piazza della Repubblica 20

Costo Soci AIS 35 euro

Orario
dalle 21:00

“Il n’est champagne que de la Champagne”, ovvero: “Non c’è champagne se non della Champagne”. Così recita una legge del luglio del 1824 a dimostrazione di come il concetto di esclusività sia già noto da secoli, così come la pluralità di contenuti che evoca il nome.

Champagne, una regione situata a circa 150 km a est di Parigi e che comprende 319 cru, di cui 17 Grand e 42 Premier per 34.358 ettari vitati.

I vigneti della Champagne sono tra i più settentrionali al mondo, insieme a Mosella e Alsazia. Champagne è inoltre il nome della Appelation d’Origine Contrôllée (AOC) del vino prodotto in questa regione. E champagne è, infine, l’unico vino francese a poter omettere in etichetta la sigla AOC, poiché non necessità di altro identificativo. Insomma, un vino universalmente noto che evoca raffinatezza, eleganza, stile e nobiltà.

La maison Jacquart, protagonista della nostra serata organizzata in collaborazione con l’importatore Rinaldi 1957, rappresenta una delle realtà più estese di questa regione, con 2.400 ettari di vigneti distribuiti all’interno di quattro zone: dalla Montagne de Reims alla Vallée de la Marne, dalla Côte des Blanc alla Côte des Bar.

Quattro areali differenti, ma accomunati da un sottosuolo gessoso unico al mondo, in grado di fare la differenza: una crosta di gesso bianco - molto calcareo e puro -, profonda circa 300 metri e formata dalla stratificazione di scheletri calcarei, fossili marini del Cretaceo e alghe unicellulari di circa 75 milioni di anni fa.

Al di sotto lignite, sabbia e argilla: una composizione geologica che si declina in una straordinaria capacità drenante del suolo, in alta permeabilità e in porosità del terreno, che diventa un vero e proprio serbatoio d’acqua in grado di restituire riserve idriche in caso di siccità.

Chardonnay, pinot noir e pinot meunier sono gli interpreti di questa magia: nei vini Jacquart ritroveremo tutto questo, e il percorso degustativo si svilupperà attraverso una selezione di cuvée che sono espressione di grande purezza e mineralità.

Assemblaggi d’ambizione, lunghi affinamenti, bottiglie rare e il nuovo Blanc de Blancs 2013, degustato in anteprima in Italia: la serata sarà tutto questo e molto di più.

Un mosaico di armonia, stile, eleganza, raffinatezza: a voi trovare il modo di fermare il tempo degustando il calice.

Vini in degustazione

•    Mosaïque Brut
•    Mosaïque Signature 5 ans d’âge
•    Blanc de Blancs Millésimé 2013
•    Cuvée Alpha Brut Millésimé 2010
•    Cuvée Alpha Rosé Millésimé 2010 

Rinaldi 1957

Presenti in sala

Floriane Eznak (Chef de Cave Champagne Jacquart), Patrick Spanti (Directeur Export Europe), Gabriele Rondani (Direttore Marketing “Rinaldi 1957”) 

Conduce la degustazione

Luisito Perazzo, Miglior Sommelier di Lombardia nel 2004, Miglior Sommelier d’Italia nel 2005, Sommelier dell’anno 2006 e 2013. Un percorso non convenzionale, con gli studi che dapprima prendono la via del Politecnico di Milano. Poi l’incontro con il mondo del vino che diventa amore fulminante. Assoluto cultore della “sosta” a tavola, si distingue per una continua ricerca e miglioramento dell’esperienza dei suoi commensali. Studia e arricchisce la conoscenza del vino che vira poi verso l’approfondimento dei distillati e delle bevande.

Informazioni e Prenotazioni

Per informazioni: eventi@aismilano.it 

Data
14 febbraio 2019 ore 21.00


Sede
Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano

Quota di partecipazione
Soci AIS: 35 euro


Posti disponibili 70

La prenotazione è aperta dal giorno 21 gennaio
Per prenotare è necessario utilizzare il sistema di prenotazioni on-line

L'evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale.

La prenotazione è obbligatoria e impegnativa.

Clicca sul tasto per accedere al sistema di prenotazione
Prenotazioni on-line