Newsletter N. 47 / Anno 5
di Venerdì 17 dicembre 2010
   
     
  Notizie  
 
Fiocco giallo-blu in casa AIS Milano
Una grande novità riguarda la Delegazione di Milano: il sito www.aismilano.it ha mutato radicalmente aspetto. Abbiamo voluto rendere il nostro sito più dinamico, coinvolgente, più vicino ai Soci. Di Hosam Eldin Abu Eleyoun...clicca qui
   
DAL BICCHIERE ALLA VIGNA 3: La dinamicità della nuova Valtellina vitivinicola si racconta
"Dal bicchiere alla vigna terzo atto" è andato in scena lunedì 13 dicembre all'Hotel Il Griso di Malgrate per raccontare l'identità dei terrazzamenti della Valtellina, a dimostrazione che il territorio è un valore aggiunto, unico e identitario. Questa è la formula che il Consorzio di Tutela Vini di Valtellina vuole promuovere e di cui si fa portavoce. Di Camilla Guiggi...clicca qui
   
Lodi si riempie dei colori e dei sapori di Spagna per la cena degli auguri
Al Ristorante “L’Arsenale” di Cavenago d’Adda, Fabio Granata, chef di grande talento, ha accolto la delegazione AIS di Lodi con amici e parenti e un ospite d’eccezione: Andrea Scanzi, noto giornalista de “La Stampa” nonché sommelier che, con i suoi libri Elogio all’invecchiamento e Il vino degli altri ha ottenuto un grande successo di pubblico, soprattutto tra gli appassionati di vino. Di Raffaella Ceruti...clicca qui
   
Del Nebbiolo ci si innamora...
Bastano poche frasi d’esordio per comprendere il rapporto che lega Franco Ziliani a questo vitigno e alle sue terre d’elezione. Il giornalista non esita infatti a definirsi “nebbiolo-dipendente” e a consacrare il nebbiolo come “l’uva più straordinaria e completa!”. Il racconto della serata dedicata al Barolo di Serralunga d'Alba di Ais Lecco. Di Valerio Mondini...clicca qui
   
Ultima newsletter del 2010!
Ais Lombardia, augurandovi un felice Natale e un sereno 2011, vi da appuntamento a venerdì 7 gennaio 2010.
Auguri!
   
 
     
 
 
D.Lgs. 196/2003: Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, saranno utilizzati unicamente da Ais Lombardia per comunicazioni e resteranno a disposizione per eventuali variazioni o per la cancellazione ai sensi dell'art. 7 del citato decreto legislativo.
 
10643