Oro giallo. La Malvasia di Candia Aromatica

Oro giallo. La Malvasia di Candia Aromatica

Insieme a Vittorio Barbieri approfondiremo la conoscenza della Malvasia di Candia Aromatica con la degustazione di 6 vini rappresentativi di questo vitigno

INFORMAZIONI

Cremona-Lodi

Venerdì 27 Maggio 2022

Lodi, Lodi “Ristorante Isola Caprera” – Via Isola Caprera

Costo Soci AIS 25 euro

Orario
dalle 20:30

Per informazioni
E-mail: attilio.marinoni@aislombardia.it

Il nome Malvasia deriva da un antico porto del Peloponneso, Monemvasia, centro nevralgico dei commerci Genovesi e Veneziani, da cui partivano i rinomati vini di Creta (Candia), fatti appassendo i grappoli. Da lì i vini raggiungevano Venezia e tutta l’Italia. In poco tempo questi nettari conquistarono le tavole degli aristocratici diventando veri e propri oggetti di culto.

Venezia riuscì a conquistare la città di Monemvasia, conosciuta anche come la Gibilterra greca, ma dopo solo 100 anni cadde in mano ai Turchi e il commercio dei deliziosi vini cessò improvvisamente.

Genovesi e Veneziani non si persero d’animo, abbandonarono il vino, ma riportarono in patria delle barbatelle e la Malvasia si diffuse in tutta Italia, dando origine a mutazioni, cloni e varietà che si adattarono a condizioni climatiche e di suolo completamente diverse. Sardegna, Istria, Toscana, Lazio, Emilia, Calabria, Puglia, lo troverete in ogni angolo d’Italia.

La natura e le traiettorie storico-commerciali hanno portato sui Colli Piacentini la più ricca e caratteriale tra le 17 Malvasie esistenti, la Malvasia di Candia Aromatica, dotata di un corredo aromatico particolarmente ricco e complesso che conferisce grande qualità, poliedricità e capacità evolutiva a questo vino.

La Malvasia di Candia Aromatica ti conquista con facilità e immediatezza da giovane; ti conquista ancora, ma questa volta ti fa anche pensare, anche in evoluzione, e qui proprio ti stupisce per la sua infinita complessità. Nota più che altro per le versioni dolci frizzanti, sa regalare interpretazioni ‘’ferme’’ sorprendenti, complesse e longeve, così come straordinari vini dolci da appassimento. 

Un tuffo nella storia del Mediterraneo tra oriente e occidente, un viaggio nel tempo attraverso sei Malvasia dei colli piacentini prodotte nell’arco di un ventennio.

Relatore:  Vittorio Barbieri, ex formatore enogastronomico, dal 2010 al 2012 tra i principali collaboratori di Slowine. Dal 2013 produttore di vino nei colli piacentini con la Cascinotta. Nel 2022 ha dato via al progetto Vini di Confine centrato su Riesling, Pinot Nero e Malvasia, che svolge in parallelo al lavoro in vigna e in cantina. 

In Degustazione: 

  • Malvasia 2020 Solenghi
  • Colli Piacentini Malvasia Boccadirosa 2017 Luretta
  • Colli Piacentini Malvasia Sorriso Di Cielo 2017 La Tosa
  • Colli Piacentini Malvasia Bianca Regina 2014 Lusenti
  • Colli Piacentini Malvasia Passito 2020 Il Negrese
  • Colli Piacentini Vin Santo 2002 Barattieri

Dove e Quando

Lodi “Ristorante Isola Caprera” – Via Isola Caprera
Venerdì 27 Maggio ore 20.30

Costo: Solo soci AIS euro 25,00 

 

Telefono: 3351549474 - E-mail: attilio.marinoni@aislombardia.it 

Posti disponibili: 40

Pagamento

Tramite PAYPAL. Per prenotare e acquistare l'evento è necessario essere registrati al sito www.aislombardia.it (nel menu in alto nella sezione "registrati"). 
Se sei già in possesso di un tuo account procedi all'acquisto dal box "ACQUISTA" in questa pagina.