Cortona e il suo Syrah. Storia di un’enclave francese in Toscana

Cortona e il suo Syrah. Storia di un’enclave francese in Toscana

In collaborazione con il Consorzio Cortona Vini, una serata dedicata al Syrah e al suo avamposto più famoso presente in Italia. Otto vini in degustazione con la guida della sommelier Alessandra Marras.

INFORMAZIONI

Milano

Lunedì 23 Maggio 2022

Milano, Hotel The Westin Palace Piazza della Repubblica 20

Costo Soci AIS 35 euro

Orario
dalle 21:00

Se il Rodano è universalmente riconosciuto come la sua più antica e pluricelebrata patria, il comprensorio del piccolo, quanto affascinante, comune toscano di Cortona ne è ormai diventato uno dei suoi più significativi interpreti in Italia.

Il matrimonio tra syrah e la denominazione di Cortona nasce intorno agli anni Sessanta del secolo scorso quando alcuni veri e propri pionieri, trovandone alcuni esemplari nelle proprie vigne, decisero di implementarne la coltivazione. Successivamente fu il Prof. Attilio Scienza, nome di riferimento dell’agronomia italiana, a individuare i cloni migliori per il microclima cortonese che si rivelò ben presto simile a quello della costa del Rodano e quindi ideale per ospitare le barbatelle di syrah.

Oggi, ormai l’80% della DOC Cortona è coltivata a syrah, divenuto il simbolo di quella che possiamo definire a tutti gli effetti come una vera e propria enclave francese in terra toscana.

In collaborazione con il Consorzio Cortona Vini, avremo l’opportunità di conoscere da vicino storia e caratteristiche di questo territorio e del suo vino principe, degustando 8 Syrah di altrettante aziende, guidati dalla sommelier Alessandra Marras.

Vini in degustazione

Syrah 2018 - Tenuta Angelici

Terra Solla 2018 - Cantina Canaio

Bramasole 2018 - Tenuta La Braccesca

Syrah 2019 - Stefano Amerighi

Il Castagno 2018 - Fabrizio Dionisio

Pietro 2018 - Stefania Mezzetti

Laudario 2019 - I Vicini

L’usciòlo 2019 - Cantina Doveri

Crano 2016 - Baldetti

Gortinaia 2015 - Poggio Sorbello

Conduce la serata

Alessandra Marras nata a Milano ma di origini liguri, approda a Monza dopo aver vissuto in diverse città d'Europa. Sommelier e degustatore AIS, collabora con il gruppo servizi di AIS Lombardia e da anni è docente ai corsi per sommelier negli Istituti Alberghieri. Ha realizzato un corso di avvicinamento al vino per la sezione di Enologia della Banca Centrale Europea. Appassionata di Toscana e sangiovese, mantiene verso il vino un approccio emotivo e socratico, perché ogni nuovo bicchiere offre una storia da raccontare e un'occasione per imparare.

L’evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale 2022 e in possesso di green pass e mascherina.