Jura. Panoramica sugli stili produttivi e focus sul crémant

Jura. Panoramica sugli stili produttivi e focus sul crémant

Insieme a Guido Invernizzi approfondiremo la conoscenza di una delle regioni vitivinicole più affascinanti del territorio transalpino, in particolare sul lato più brioso, quello dedicato alla produzione del Crémant.

INFORMAZIONI

Milano

Lunedì 31 Gennaio 2022

Milano, Hotel Westin Palace, Piazza della Repubblica, 20

Costo Soci AIS 45 euro

Orario
dalle 21:00 alle 22:00

Per troppo tempo sottovalutato, lo Jura ha una storia plurisecolare alle spalle e conserva una tradizione vitivinicola di grande personalità e valore. E non è cosa da poco che proprio qui sia stata riconosciuta una delle prime denominazioni francesi, nel 1936.

Si tratta di un territorio che, dal punto di vista vitivinicolo, si estende lungo una fascia di circa 80 chilometri in direzione nord-sud, a poca distanza in linea d’aria (circa 50 chilometri) dalla più rinomata e blasonata Borgogna.

Circa 2000 ettari vitati e una base ampelografica che ruota intorno allo chardonnay, vitigno che occupa circa il 50% delle vigne. Tra le varietà a bacca bianca significativa è la presenza dell’autoctono savagnin, mentre tra quelle a bacca rossa troviamo il pinot nero ma, soprattutto, i locali trousseau e poulsard.

Delle sei Appellations d’Origine Protégée presenti in Jura, Guido Invernizzi approfondirà in particolare la conoscenza del Crémant du Jura.

Vini in degustazione

  • Crémant du Jura – Domaine de la Pinte
  • Crémant du Jura Extra - Brut 60 - Marcel Cabelier
  • Crémant du Jura Millésimé Brut AOC 2015 - Tissot-Maire
  • Sav’Or 2018 - Domaine de la Pinte
  • Grand Minéral Savagnin Blanc Côtes du Jura 2018 - Domaine Maire & Fils
  • Arbois Pinot Noir 2015 - Domaine de la Pinte

Conduce la serata

Guido Invernizzi, novarese di nascita, laureato in medicina e specializzato in chirurgia generale, esercita presso l'Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità di Novara. Noto e apprezzato relatore abilitato per numerose lezioni di tutti i livelli, è commissario per le sessioni di esame AIS e tiene regolarmente lezioni e degustazioni in Italia e all'estero.

L’evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale e in possesso di green pass rafforzato e mascherina.