Velenosi

Velenosi

Nella parte meridionale delle Marche, ormai al confine con l’Abruzzo, si trova una delle aziende diventate punto di riferimento della regione: l’azienda vitivinicola Velenosi. Insieme alla proprietà e al sommelier Davide Gilioli, conosceremo approfonditamente la filosofia e i suoi vini più importanti.

INFORMAZIONI

Milano

Lunedì 19 Settembre 2022

Milano, Hotel The Westin Palace Piazza della Repubblica 20

Costo Soci AIS 30

Orario
dalle 21:00

L’epicentro dell’azienda si trova nella città storica di Ascoli Piceno. Le vigne e i poderi si estendono sia tra le colline che circondano il corso del fiume Tronto sia nel teramano, in Abruzzo. Più a nord, nelle Marche, nella zona di San Marcello, conducono un vigneto tra i Castelli di Jesi.

L’azienda vitivinicola Velenosi è nata nel 1984 e, con al timone Ercole e Angela Velenosi, è riuscita a dare una svolta ai vini di questo splendido territorio, coniugando la tradizione artigianale alle tecnologie moderne, reinterpretando con creatività i processi di vinificazione e dando vita a una realtà che oggi produce 2,5 milioni di bottiglie e che esporta in 52 nazioni sia in Europa che nel resto del mondo.


Insieme alla proprietà, presente durante la serata, e alla conduzione del sommelier Davide Gilioli, ci immergeremo tra i profumi e i colori del piceno per conoscere meglio la filosofia e l’approccio dell’azienda Velenosi.

I vini in degustazione

Presto online

Conduce la serata

Davide Gilioli nasce nel 1981 a Ferrara dove inizia a lavorare nel settore della finanza. Rimane quasi totalmente estraneo al mondo del vino fino all’età di 26 anni, quando viene coinvolto da amici in degustazioni amatoriali. Nel 2009 si iscrive al primo livello del Corso per Sommelier presso la delegazione AIS di Ferrara (solo perché “a 200 metri da casa...”) e fu subito travolgente passione... Trasferitosi a Milano per lavoro, termina qui il corso conseguendo il titolo di Sommelier nel 2012 e di Degustatore Ufficiale nel 2014, anno dal quale partecipa ai panel di degustazione e collabora con AIS come redattore per le guide Vitae e Viniplus e per la rivista Viniplus di Lombardia. Sostenitore delle tradizioni eno-gastronomiche locali, ha prevalentemente orientato la sua passione alla valorizzazione dei vitigni autoctoni e delle zone vitivinicole ritenute “minori”, sulle quali tiene seminari e degustazioni tematiche. È relatore abilitato per varie lezioni del secondo livello.

L’evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale 2022.