Champagne Dom Ruinart

Champagne Dom Ruinart

Con la conduzione del sommelier Nicola Bonera, curatore nazionale della guida Vitae, scopriremo storia e vini della più antica Maison de Champagne, Dom Ruinart. Avremo l’occasione di assaggiare i top di gamma, dal Dom Ruinart 2010 all'ormai raro Dom Ruinart 2007, servito in magnum

ACQUISTA

POSTI DISPONIBILI

Per effettuare l'acquisto è necessaria la registrazione al sito AisLombardia.It
Se ancora non l'hai fatto puoi registrati cliccando qui oppure accedi al tuo account cliccando qui

INFORMAZIONI

Monza e Brianza

giovedì 05 dicembre 2024

Monza, Sede AIS Monza Brianza Via Borgazzi 83 (ingresso da via Gorizia)

Costo Soci AIS 95 euro

Orario
dalle 20:45

Per informazioni
E-mail: eventi@aismonza.it

Prima Maison di Champagne fondata nel 1729, Ruinart è tenuta in grande considerazione nel cuore dei puristi dello Champagne. La storica Maison deve la sua nascita al monaco visionario e precursore Dom Thierry Ruinart. Avendo misurato l'infatuazione della nobiltà per questo vino effervescente, che non portava ancora il nome di Champagne, Dom Ruinart scrive l'atto di fondazione della Maison, ancora oggi conservato.

Situata nel cuore di Reims, la Maison Ruinart custodisce un vero tesoro. Uniche, monumenti storici e architettonici, le cave di gesso di Ruinart sono state classificate come sito storico dal 1931 e inscritte da luglio 2015 nel Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. A quasi 40 metri di profondità, nell'oscurità e nel freddo delle cave simili a cattedrali, attendono pazientemente le preziose bottiglie prima di vedere la luce.

Emblematico vitigno a bacca bianca, lo chardonnay è la firma e l'anima di Ruinart, lasciando la sua impronta distintiva in ciascuna delle cuvée della Maison. Dai più grandi terreni calcarei della Côte des Blancs e Montagne de Reims, lo chardonnay rivela la sua nobiltà, la purezza e la freschezza aromatica dei vini emblematici, come il leggendario Blanc de Blancs, nell'iconico "R" di Ruinart, quintessenza dell'espressione del gusto Ruinart.
Avremo poi l’occasione di assaggiare i top di gamma della Maison: il Dom Ruinart 2010 e l’ormai raro Dom Ruinart 2007 che sarà servito in magnum.

Conduce la serata

Nicola Bonera, classe 1979, stimato relatore AIS, dal 2010 ha aggiunto alla sua brillante carriera la conquista del titolo di Miglior Sommelier d'Italia, dopo essere stato già due volte vicecampione italiano, vincitore del Master del Sangiovese nel  2006 e miglior Sommelier di Lombardia nel 2002. Dal 2012 è Ambasciatore del Metodo Classico.

 

La prenotazione è impegnativa e vincolante. L’eventuale rinuncia non darà diritto ad alcun rimborso.
Al rinunciante è consentito far partecipare in sua sostituzione altro socio regolarmente iscritto ad Ais per l’anno in corso, previa comunicazione ad eventi@aismonza.it