La Borgogna secondo Camillo Favaro

La Borgogna secondo Camillo Favaro

Due serate per approfondire la conoscenza di uno dei territori del vino più affascinanti del mondo, la Borgogna, insieme ad uno dei suoi più appassionati conoscitori: Camillo Favaro

ACQUISTA

Per effettuare l'acquisto è necessaria la registrazione al sito AisLombardia.It
Se ancora non l'hai fatto puoi registrati cliccando qui oppure accedi al tuo account cliccando qui

INFORMAZIONI

Monza e Brianza

dal Mercoledì 13 Ottobre 2021 al Giovedì 28 Ottobre 2021

Monza, Sede AIS Monza Brianza Via Borgazzi 83 (ingresso da via Gorizia)

Costo 130 euro

Orario
dalle 21:00

Per informazioni
E-mail: eventi@aismonza.it

La Borgogna non ha certamente bisogno di presentazioni. È una terra affascinante in grado di regalare alcuni tra i vini più blasonati e iconici del mondo. Il sapiente lavoro dei vignaioli unito alle caratteristiche pedoclimatiche uniche creano un magico connubio che nel calice si trasforma, al tempo stesso, in eleganza e potenza, delicatezza e struttura.

Camillo Favaro, nel suo libro “vini e Terre di Borgogna” scrive: "La Borgogna è strana. Sembra la quintessenza di una terra statica, col suo arcipelago di vigneti disciplinato da una severità immutabile nei secoli, e invece è una regione in profondo rivolgimento, animata da cambiamenti, contraddizioni e fermenti oggi più vivi e scalpitanti che mai. Cambiano le generazioni dei vigneron e quelli che raccolgono oggi il testimone sembrano meno inclini al compromesso, più sensibili alle idealità di una terra viva di una viticoltura sostenibile, di un’enologia rispettosa".

Di questo e di tanto altro parleremo e verificheremo in concreto durante questi due incontri 

Vini in degustazione

Mercoledì 13 ottobre

  • Saint Aubin 1er cru Remilly 2016 – Château de Puligny
  • Puligny Montrachet Champs Canet 1er cru 22017 – Sauet Etienne
  • Pouilly-Vinzelles Les Quarts La Soufrandiere 2017 – Bret Brothers
  • Mersault 1er Cru Perrieres 2017 – Domaine Michelot
  • Côte de Beaune “Combe d’Eve” 2017 – Emmanuel Giboulot
  • Chassagne Montrachet 1er Cru Les Baudines 2013 – Benjamin Leroux

Giovedì 28 ottobre

  • Bourgogne Cuvée Gravel 2016 – Marechal (in magnum)
  • Gevrey La Justice 2017 – Roy Marc
  • Nuits Saint Georges 1er Cru Damodes 2017 – Naudin-Ferrand
  • Volnay 1er Cru Clos del Chenes 2016 – Comtes Lafon
  • Pommard 1er Cru Les Arvelets 2010 – Philippe Pacalet
  • Morey Saint Denis 1er Cru Les Riotte 2016 – Hubert Lignier

Conduce la serata

Camilo Favaro è nato a Piverone, in provincia di Torino, dove vive e lavora. Da quindici anni divide energie e pensieri tra il mestiere di vignaiolo nella cantina di famiglia in Canavese e l’agenzia creativa ArtevinoStudio, specializzata in progetti di comunicazione e design per aziende vinicole. Ha raccontato le sue prime scorribande borgognone nel volume collettivo Vini e percorsi di Borgogna (Artevino, 2007), da cui tutto è iniziato. Tra i suoi ultimi lavori il libro Tutti lo chiamano Lambrusco (Fil Rouge, 2017). Con Giampaolo Gravina ha pubblicato nel 2018 Vini e Terre di Borgogna (Artevino).

Per informazioni e iscrizioni 
Quota di partecipazione:
Soci AIS in regola con la quota associativa: € 130,00
Posti disponibili: n. 40
Prenotazioni solo on-line
È possibile partecipare ad una sola serata al costo di 75€ scrivendo a eventi@aismonza.it