La Valtellina e le sue Docg. Figli della terra e figli del vento a confronto

La Valtellina e le sue Docg. Figli della terra e figli del vento a confronto

Valtellina Superiore e Sforzato di Valtellina: il territorio mette in campo due Docg di assoluto valore con vini tra loro profondamente diversi ma, al tempo stesso, espressivi e aderenti.

ACQUISTA

Per effettuare l'acquisto è necessaria la registrazione al sito AisLombardia.It
Se ancora non l'hai fatto puoi registrati cliccando qui oppure accedi al tuo account cliccando qui

INFORMAZIONI

Monza e Brianza

Giovedì 26 Gennaio 2023

Monza, Sede AIS Monza

Costo Soci AIS 30 euro

Orario
dalle 21:00

Per informazioni
E-mail: eventi@aismonza.it

Unico territorio alpino a potersi fregiare di due Docg, la Valtellina vede nelle Denominazioni Valtellina Superiore e Sforzato o Sfursat il proprio fiore all’occhiello. Vini tanto aderenti al territorio quanto diversi tra loro: la vinificazione di uve fresche rimanda inevitabilmente ad un legame profondo con la terra, anche nell’etimologia dei nomi delle sottozone individuate dal Disciplinare: Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno e Valgella. Il rapporto con il terrazzamento, elemento centrale del Valtellina Superiore, è espressione e driver interpretativo per la comprensione dei vini. L’impiego di uve appassite nello Sforzato trova invece nel vento e nel freddo gli alleati per un vino di difficile realizzazione e dalle radici antiche: uno dei pochi vini italiani passiti secchi che, negli ultimi anni, ha visto amplificata la caratteristica di bevibilità. Da vino da “meditazione”, come veniva spesso definito, ad accompagnamento più “friendly” e conviviale ai piatti.

Guidati da Sara Missaglia, con la degustazione di sei calici affronteremo insieme un viaggio nel territorio e, attraverso terrazzamenti, muretti, esposizioni e sottosuolo, proveremo ad individuare le caratteristiche proprie della viticoltura coraggiosa. La degustazione ci porterà a cogliere sfumature espressive e sensazioni organolettiche e gustative differenti, al di là della classificazione: sei cantine provenienti da zone diverse della Valtellina in grado di dare valore e potenziare le unicità del nebbiolo delle Alpi.

In degustazione

1. Ascesa Valtellina Superiore Docg 2019
2. Tenuta Scerscé Valtellina Superiore Docg Riserva Cristina Scarpellini 2018
3. Mamete Prevostini Valtellina Superiore Docg Riserva 2017
4. Sandro Fay Sforzato di Valtellina Docg Ronco del Picchio 2018
5. Marino Lanzini Sforzato di Valtellina Docg 2017
6. Triacca Vini Sforzato di Valtellina Docg San Domenico 2017

Conduce la serata

Sara Missaglia, giornalista, Sommelier, Degustatrice Ufficiale e Relatrice AIS, ama la Valtellina di cui è ambasciatrice. È autrice del libro “Valtellina. In alto i calici”. Racconta di vino e dintorni per alcune riviste e siti internet, collaborando alla redazione delle Guide Vitae e Viniplus. Docente e formatrice per enogastronomia (e non solo) per i corsi AIS e per il progetto degli Istituti Alberghieri di Lombardia, è Degustatore Esperto della Regione Lombardia e commissario in alcuni concorsi nazionali sul vino. Vive a Milano ma, appena può, lascia la city e torna in vigna.

Quota di partecipazione: 30 euro
Posti disponibili 35
Prenotazioni online