Sancerre con Artur Vaso

Sancerre con Artur Vaso

Prima di due serate dedicate al Sauvignon blanc della Loira e in particolare a Sancerre e Pouilly Fumé. In questa prima serata Artur Vaso ci condurrà alla scoperta di Sancerre.

INFORMAZIONI

Monza e Brianza

venerdì 03 maggio 2024

Monza, Sede AIS Monza Brianza Via Borgazzi 83 (ingresso da via Gorizia)

Orario
dalle 20:45

Per informazioni
E-mail: eventi@aismonza.it

Prima di due serate dedicate al sauvignon della Loira ed in particolare alle due denominazioni (o meglio “Appellation d'origine contrôlée”, AOC) di Sancerre e Pouilly Fumé nelle quali questo vitigno raggiunge la sua massima espressione acquisendo note minerali e di pietra focaia grazie a terreni ricchi di minerali e fossili.

Queste due zone sono situate nella regione dei “Vigneti Centrali”, così definita per la posizione quasi centrale rispetto alla Francia, e sono divise tra loro dal fiume essendo Sancerre a sinistra e Pouilly Fumé a destra della Loira. Le differenze tra i vini di Sancerre e Pouilly Fumé dipendono da una diversità dei terreni che cambiano notevolmente per composizione e tipologia dei sedimenti. La coltivazione della vite nella zona di Sancerre è nota fin dall’epoca romana, ampliata nel XII secolo, soprattutto per quanto riguarda il pinot nero, con i monaci agostiniani e poi nel Rinascimento. Tuttavia, è solo alla fine del XIX secolo che, a causa della fillossera che distrusse quasi tutti i vigneti di pinot nero e gamay, venne piantato il Sauvignon blanc, particolarmente idoneo all’innesto sulle radici di vite americana. La denominazione Sancerre copre attualmente 2.770 ettari con vigneti ad altitudini comprese tra i 180 e i 350 metri, disposti su pendenze anche superiori al 50% nelle colline circostanti l'omonima cittadina, a sud di Orléans, e distribuiti sui 14 comuni limitrofi. L’AOC Sancerre Blanc è stata riconosciuta nel 1934. Tra i villaggi più prestigiosi vi sono Bué, Chavignol e Montréol-sous- Sancerre

Le prenotazioni per questa serata saranno aperte a partire dal 22 marzo