Conversazioni libere sul mondo dei "vini naturali"

Conversazioni libere sul mondo dei "vini naturali"

Vini naturali: diavolo o acquasanta? Martedì 2 aprile, in compagnia di Manlio Manganaro, anima e cuore dell’enoteca Infernot, discuteremo intorno ad uno dei temi che da tempo infiamma le conversazioni di molti appassionati di vino. E lo faremo con un grande esperto all'interno di uno dei punti di riferimento della vendita di "vino naturale" in Italia.

INFORMAZIONI

Pavia

Martedì 02 Aprile 2019

Pavia, Infernot Enoteca Degustazione, via Lorenzo Mascheroni, 48

Costo Soci AIS, e non soci, 30 euro

Orario
dalle 21:00

Per informazioni
E-mail: benedetto.gareri@aislombardia.it

Vini naturali: diavolo o acquasanta? C’è qualcosa di nuovo oggi nel calice, anzi di antico. Tanti ne parlano, per gli appassionati è un fenomeno da seguire con interesse, per alcuni è addirittura l’unica via possibile al vino. Ma cosa sono esattamente i “vini naturali”? Sgomberiamo subito il campo dagli equivoci: non esiste una vera e propria definizione per “vini naturali”!

Eppure, le discussioni intorno a questa tipologia, un tempo nicchia ed ora vero e proprio fenomeno di costume, stanno infiammando il pubblico dei winelovers italiani e non solo. Parliamo di una filosofia produttiva che prevede una grande attenzione sia in vigna sia in cantina, e della figura di un vignaiolo moderno che si erge a custode del terroir, per preservarne identità e matrice di unicità, intervenendo minimamente e comunque nel modo più naturale e meno invasivo possibile. Insomma, c’è qualcosa di ancestrale in tutto ciò, ma con una consapevolezza ed una cultura per la qualità figlie dei nostri tempi. 

Di questo e di molto altro parleremo in una serata libera, fuori dagli schemi, di conversazioni e di confronto, in cui saremo ospiti dell’enoteca Infernot di Pavia, vero e proprio punto di riferimento per gli appassionati di vini naturali dell’intero nord Italia.

Vini in degustazione

Sei vini serviti convivialmente alla cieca.

Conduce la serata

Manlio Manganaro

Manlio Manganaro, anima e cuore dell’enoteca Infernot, orgogliosamente indipendente dal 2011. Dopo gli studi come assaggiatore ONAV, Sommelier AIS e Degustatore Ufficiale AIS, Manlio lascia il suo lavoro storico come Art Director Pubblicitario per aprire la prima enoteca con somministrazione di vini naturali a Pavia. Questa esperienza intensa aumenta il desiderio di Manlio di conoscere tutto ciò che fa parte di questo meraviglioso mondo, portandolo a girare l’Italia, conoscere sempre nuovi artigiani del vino ed innamorarsi della parte più vera e legata al territorio, quella dell’allevamento della vite e della produzione di vino. Da un paio d’anni anche produttore. Grazie alla sua profonda amicizia con uno dei produttori più noti della Sicilia, Manlio coglie la possibilità di affittare un ettaro nella zona di Marsala, piantato con grillo, e nell’annata 2017 effettua la sua prima vendemmia e vinificazione.

Quando

Martedì 02 Aprile, ore 21:00

Dove

Pavia | Infernot Enoteca Degustazione, via Lorenzo Mascheroni, 48

Costo

30 euro soci e non soci

Il costo individuale è comprensivo anche di una porzione di munighini (polpette di carne di manzo e patate cotte con accompagnamento di salsa verde piemontese) che sarà servita a fine serata. Su richiesta, previa comunicazione all’atto dell’iscrizione, sarà possibile optare per un’alternativa vegetariana.

Attenzione: solo 30 posti disponibili!

Per informazioni e prenotazioni

Benedetto Gareri | benedetto.gareri@aislombardia.it

Cell.: 348 3105451

Pagamento esclusivamente con bonifico su:

Codice IBAN IT58A 05696 01612 00000 9936X02 

Codice BIC/SWIFT POSOIT22XXX 

Intestazione: ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER LOMBARDIA

Banca Popolare di Sondrio 75 - MILANO - AGENZIA N. 13 REPUBBLICA

Si prega di specificare nella causale il riferimento al titolo dell’evento e di inviare quindi per mail conferma dell’avvenuto pagamento, indicando gli estremi del bonifico. Si prega di indicare nella mail di conferma anche i propri dati anagrafici (nome, cognome, indirizzo, codice fiscale) per facilitare la compilazione delle ricevute per i soci, delle fatture per i non soci.