Ais Milano | Il Rodano in tre incontri

News
24 agosto 2017

Ais Milano | Il Rodano in tre incontri

Tre incontri, 18 grandi vini. A ottobre, a partire da giovedì 12, Massimo Castellani, sommelier e delegato Ais di Firenze, condurrà a Milano un seminario dedicato al Rodano

Ais Milano

Il Rodano in tre incontri

Il Rodano è tra le regioni più importanti della Francia e i vini della parte settentrionale rappresentano delle eccellenze assolute al livello mondiale. 
La zona rappresenta il modello di riferimento per i vini da uva Syrah. 
L'area è principalmente conosciuta nel mondo per i suoi vini rossi, ma anche i vini bianchi riservano delle ottime sorprese. Viaggio studio nel Rodano Nord La Valle del Rodano prende il suo nome dall'omonimo fiume che nasce dalle Alpi Svizzere, entra nel territorio francese e sfocia nel mare Mediterraneo.

Qui si trovano due delle denominazioni più celebri dell'intera regione: Côte-Rôtie e Hermitage.  
L'uva a bacca bianca - il Viognier - che viene prodotta nell'area di Condrieu da ottimi risultati, all'interno di questa area si trova la più piccola zona AOC della Francia: Château-Grillet.

Nella parte settentrionale la maggior parte dei vini sono prodotti con una singola varietà di uva, a differenza della parte meridionale dove i vini sono prodotti con l'assemblaggio di più uve. 

Nel Rodano meridionale spicca tra tutte la denominazione Chateauneuf du Pape che è entrata, a giusto titolo, nell'Olimpo dei vini francesi. 

Il programma

1° Incontro
Profilo territoriale della Cote Settentrionale; 
Vitigni della Cote Settentrionale, Cote Rotie, Condrieu, Chateau Grillet, St. Joseph e Cornas 
6 vini in degustazione


2° Incontro  
La Storia del territorio
Hermitage e Crozes-Hermitage 
6 vini in degustazione


3° Incontro  
Profilo territoriale della Cote du Rhone meridionale, vitigni
Chateauneuf du Pape, Gigondas, Vacqueyras, Tavel 
6 vini in degustazione

Vini in degustazione

  • Côte-Rôtie - Château de Ampuis - Guigal 
  • Cornas - Les Arènes - Chapoutier 
  • Château Grillet
  • Condrieu - Les Chaillées de l’Enfer - G. Vernay
  • St. Joseph - La Source - Ferraton
  • Côte-Rôtie - Brune et Blonde de Guigal - E. Guigal
  • Hermitage - Le Meal - Ferraton
  • Ermitage - Le Pavillon - Chapoutier
  • Crozes Hermitage - Les Varonniers - Chapoutier
  • Hermitage Rouge - Ex Voto - Guigal
  • Hermitage Blanc - Chapoutier
  • Hermitage Rouge - Yann Chave
  • Hermitage - La Chapelle - Jaboulet
  • Châteauneuf du Pape Rouge - Château La Nerthe Cuvee des Cadettes / base
  • Châteauneuf du Pape Rouge - Clos de Pape
  • Châteauneuf du Pape Rouge - Château de Beaucastel
  • Châteauneuf du Pape Rouge - Clos de l’Oratoire - Ogier
  • Châteauneuf du Pape Blanc - Vieux Télégraphe
  • Gigondas - Chapoutier

Conduce gli incontri

Massimo Castellani nasce a Firenze. È laureato presso l'Università degli Studi di Firenze e lavora come sommelier professionista (iscritto all'AIS dal 1983), consulente eno-gastronomico e giornalista: Delegato AIS Firenze, referente didattico AIS Toscana, degustatore della Commissione assaggio Camera di Commercio di Firenze. Docente di "Cultura enogastronomica" al master di Marketing e management per imprese vitivinicole dell'Università di Firenze, nonché docente al Master Sommelier AIS-ALMA.

I corsi, che lo vedono protagonista lo portano in tutta Italia e all'estero, sono particolarmente apprezzati. Ha tenuto vari seminari sul vino all'estero in collaborazione con ICE, specialmente in Asia. Specialista negli abbinamenti vino-cibo, le sue capacità vengono richieste per eventi di grande spessore; dopo aver partecipato al Vinitaly per 21 edizioni, come sommelier nello stand del Consorzio Chianti Rufina (di cui ha ricoperto per oltre dieci anni il ruolo di segretario del Comitato Tecnico), ha partecipato alle edizioni 2011-2012 con delle mirabili degustazioni indette da Carpenè Malvolti incentrate sull' “Arte Spumantistica”, sempre nel 2012 ha condotto le degustazioni emozionali dedicate alla Toscana ( "Toscana: new feelings"). Ha tenuto seminari a Shanghai su“Abbinamento tra cibo cinese e vini toscani”. Ha collaborato e collabora alla redazione dei libri di testo AIS. Nel 1993 è stato primo sommelier della Toscana e sempre nel 1993 e 1994 Vice Campione Italiano dei Sommelier.

Informazioni e Prenotazioni

AIS Milano
Per informazionieventi@aismilano.it 
Per prenotazioni: utilizzare il sistema di prenotazione on-line

Data
Giovedì 12 ottobre 2017 - ore 21.00
Giovedì 19 ottobre 2017 - ore 21.00
Martedì 24 ottobre 2017 - ore 21.00

Sede

Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano

Quota di partecipazione 
Soci AIS: 250 €

Le prenotazioni sono aperte dal giorno 28 agosto 2017.
Per prenotare è necessario utilizzare il sistema di prenotazioni on-line

L'evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale.
La prenotazione è obbligatoria e impegnativa.

Clicca sul tasto per accedere al sistema di prenotazione
Prenotazioni on-line