Viniplus di Lombardia - N°18 Marzo 2020

Viniplus di Lombardia - N°18 Marzo 2020

26 marzo 2020 - scritto da Redazione in Rivista

Prossimamente verrà spedito il nuovo numero della rivista regionale “Viniplus di Lombardia”. Su questo numero un ricco approfondimento sui vini lombardi alla luce del quadro emerso nell'ultima edizione della nostra guida regionale, il reportage di Enozioni 2020, l'intervista al Tastevin lombardo di Vitae 2020. E poi la verticale storica del Piastraia di Michele Satta, il Vino Santo del Trentino, il Bandol, i vini argentini e tanto altro nelle nostre consuete rubriche.


Copertina Viniplus N° 18 - Marzo 2020Viniplus di Lombardia - N°18 Marzo 2020

PERIODICO DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER DELLA REGIONE LOMBARDIA

PRESIDENTE
Hosam Eldin Abou Eleyoun

DIRETTORE RESPONSABILE
Alessandro Franceschini

CONSULENTE SCIENTIFICO
Prof. Leonardo Valenti

Hanno collaborato a questo numero: Sebastiano Baldinu, Anna Basile, Nicola Bonera, Susi Bonomi, Beppe Casolo, Luigi Bortolotti, Luigi Caricato, Armando Castagno, Samuel Cogliati, Anita Croci, Fiorenzo Detti, Marco Gatti, Davide Gilioli, Andrea Grignaffini, Sofia Landoni, Céline Dissard Laroche, Maurizio Maestrelli, Gabriele Merlo, Sara Missaglia, Luisito Perazzo, Ilaria Ranucci, Alberto P. Schieppati, Barbara Sgarzi, Paolo Valente.

Immagine di copertina: Barbara Viganò

Fotografie: Giovanni Antonini, Oskar Da Riz, Fotolia, Maurizio Gjivovich, Emiliano Grillotti, Sonia Marin, Guenter Richard, Sonia Santagostino (Onstage Studio), Luisella Savorelli, Elena Tonolli

Progetto grafico ed impaginazione: Barbara Viganò | www.babavigano.com

Sommario

1 Editoriale di Hosam Eldin Abou Eleyoun 
3 Il senso delle cose Vino e mercati. 
Adesso pensiamo a noi di Alberto P. Schieppati 
4 Le nostre firme 
6 Guida Viniplus 2020 
8 Galleria Fotografica 
10 L'Approfondimento 16 Tastevin 2020 di Sofia Landoni 
18 Enozioni 
14 Enozioni a Milano di Anita Croci e Paolo Valente 
24 Galleria Fotografica 
27 Premio Rigoletto d'Argento 2019 di Luigi Bortolotti 
28 Mondo Vino Argentina di Ilaria Ranucci 
32 Approfondimento Francia Bandol di Samuel Cogliati 
38 Territori Vino Santo Trentino di Anita Croci 
42 La Verticale 
Il Piastraia di Michele Satta di Armando Castagno 
48 Lombardia 
Arte & Cantine di Sara Missaglia 
54 Lombardia Weekend gourmet in Valcamonica di Davide Gilioli 
56 Vita da Winemaker 
Hans Terzer di Paolo Valente 
60 Il piatto lombardo 
La Pecora Gigante Bergamasca di Andrea Grignaffini 
62 La Lombardia e suoi artigiani  del gusto 
Prosciuttificio Marco d’Oggiono di Marco Gatti 
64 Prodotti DOP e IGP della Lombardia 
Miele Varesino DOP di Acacia  di Gabriele Merlo 
67 Birre 
Alder Beer Co.  di Maurizio Maestrelli 
70 Formaggi 
Valtellina Casera Dop di Beppe Casolo 
72 Olio 
Il miglior grasso per friggere  di Luigi Caricato 
74 L’Abbinamento 
Il vino, lo chef, il piatto di Paolo Valente 
76 L’Abbinamento 
Vino e cioccolato di Susi Bonomi 
80 Il viaggio negli spiriti 
Gin di Fiorenzo Detti 
84 Vino & Social 
Il vino su Instagram di Barbara Sgarzi 
87 Sommelier al lavoro a cura di Anna Basile e Anita Croci 
92 Bloc Notes a cura di Céline Dissard Laroche 

L'editoriale

La funzione del sommelier sta cambiando molto velocemente. È ormai una professione che sta assumendo sempre più importanza all’interno di differenti ambiti lavorativi che non comprendono più solo la ristorazione, a partire dai servizi di consulenza e di accoglienza ai visitatori all’interno delle aziende vinicole. È la dimostrazione di come il ruolo del sommelier non si esaurisca più nel corretto servizio di un vino o nella scelta del miglior abbinamento possibile a tavola. L’enografia, materia di studio da sempre imprescindibile per un sommelier, deve completarsi con nozioni che includono la storia di un territorio e le sue tradizioni, entrando nel dettaglio della sua vocazionalità a livello agronomico e delle sperimentazioni in atto.

Il sommelier di domani sarà quello che saprà raccontare la storia che ogni bottiglia custodisce, dal lavoro dei vignaioli fino al piacere dell’assaggio. Proprio per questo il ruolo della nostra Associazione è quello di andare oltre l’insegnamento della corretta degustazione al fine di formare dei professionisti che siano dei veri comunicatori, capaci di coinvolgere il pubblico attraverso momenti che sappiano rimanere ben impressi nella memoria e nel cuore grazie alle emozioni che sono in grado di suscitare. A questo bisogna aggiungere come, dopo l’Expo del 2015, l’attenzione nei confronti delle materie prime e la loro sostenibilità ambientale siano diventati temi sempre più centrali: una corretta ed efficace comunicazione si inserisce, di conseguenza, all’interno di questo contesto come elemento fondamentale e consente ai giovani sommelier di poter cogliere nuove opportunità lavorative. Il territorio dell’Oltrepò Pavese è stato ferito ancora una volta. La nostra Associazione ha deciso di agire e di donare il suo sostegno. È un obbligo morale, oltre che professionale, dare maggior spazio ai produttori e ai prodotti di questo meraviglioso territorio lombardo. Saremo sempre accanto a coloro che producono nel rispetto dei disciplinari, dell’ambiente e sopratutto dei consumatori.

Nel corso del 2019 AIS Lombardia ha registrato un incremento di tutte le sue attività offrendo più di 400 eventi in tutta la regione, oltre ai banchi di degustazione. Questi momenti associativi danno la possibilità a tutti i soci di approfondire molteplici argomenti, assaggiare vini di grande prestigio e capire meglio le diversità presenti nei tanti territori del vino. I banchi di degustazione, in particolare, realizzati in collaborazione con consorzi, aziende e distributori, permettono ai soci in regola con la quota associativa di assaggiare gratuitamente tante eccellenze e offrono l’opportunità di confrontarsi con i produttori. Questo nuovo anno è iniziato all’insegna della formazione di nuovi relatori e dell’aggiornamento per i nostri degustatori. Vorrei ringraziare tutti i colleghi che ci aiutano a portare avanti i nostri progetti fornendo un contributo alla crescita della nostra regione e in particolar modo la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM con la quale stiamo intensificando la nostra collaborazione.

Hosam Eldin Abou Eleyoun | Presidente AIS Lombardia